I BUCANIERI

GRILLO SUMMER EXPERIENCE
Ristorante I Bucanieri, Marsala

Con I Bucanieri, è della storia della ristorazione di Marsala che si sta parlando. Il ristorante di Nino Chirco, sul Lungomare Mediterraneo, con vista sul porto turistico da cui partono le barche a vela, rappresenta il fortunato incontro tra la cucina e i prodotti della tradizione siciliana con l’eleganza gourmet, assecondando un’etica del lavoro che, da un lato, risponde alla sostenibilità ambientale delle materie prime scelte e, dall’altro, è sempre tesa a un miglioramento continuo della propria offerta. Carne e pesce freschissimi, vini che esprimono pienamente tutte le qualità organolettiche delle uve autoctone: è in questo triangolo ideale che avviene la ricerca di Nino Chirco e sono questi sapori autentici che i suoi clienti troveranno da I Bucanieri.

Parla lo Chef:

“Mia madre era una grande cuoca. Mio padre, invece, un grande mangiatore.”
È con questa genuina ironia che si racconta Nino Chirco, che figlio d’arte lo è ma in senso privato, familiare, perché il mestiere dei suoi genitori, in realtà, era un altro. “Avevamo una macelleria, ma le prelibatezza che preparava mia madre, anziché avvicinarmi, mi allontanavano dai fornelli: com’era bello trovare tutto pronto e apparecchiato, le pietanze preparate con sapienza e maestria. Non cucinavo, ma è osservando i suoi gesti, le sue mani, gli ingredienti su cui cadeva il suo sguardo, che ho imparato”.
Una passione, quella per la cucina, che coincide con l’amore per la straordinaria varietà e qualità dei prodotti tipici della terra di Sicilia. La ricerca professionale di Nino Chirco, infatti, è consacrata alla necessità di far affiorare i veri sapori dell’isola, troppo spesso appiattiti e ridotti a una pallida immagine di se stessi: “È questa volontà che ci distingue da altri esempi di ristorazione – spiega – Nella mia cucina, c’è soprattutto semplicità e delicatezza, cioè rispetto per il palato dei nostri clienti e per i doni meravigliosi di questa terra unica”.

Principi, quelli di Nino, che si integrano perfettamente con la sua fantasia, la quale lo ha portato a realizzare piatti come l’arancina di alici. Dei sapori ricchi e sinceri che, insieme, si esaltano a vicenda. “Si tratta di un piatto che sta al mio ristorante come i vini Grillo stanno a Gorghi Tondi: entrambi, sono il nostro fiore all’occhiello”.
Ancora prima che un cuoco, Nino Chirco è un sincero cultore della cucina e dei vini siciliani; vederlo all’opera davanti al fuoco della grande brace che incornicia la sala del ristorante, o ascoltarlo mentre parla dei pomodorini di Pachino e della cipolla di Marsala, è un’esperienza emozionante che solo I Bucanieri può regalare..

Il Ristorante I Bucanieri incontra il Grillo di Gorghi Tondi:
il menù dedicato.

Ad aprire le danze, come suggerito dalle stesse parole di Chirco, non può che essere la gustosa arancina di alici, due sapori della Sicilia più autentica che si accompagnano perfettamente con la versione biologica del Grillo di Gorghi Tondi, quel Vivitis Bio la cui realizzazione segue esattamente l’etica del basso impatto ambientale e dell’eco-sostenibilità di cui I Bucanieri, a sua volta, si fa portavoce. A seguire, un’altra delle specialità della cucina dello storico ristorante di Marsala: le Busiate Sicilia, il cui condimento di pistacchi di Bronte, pomodorini di Pachino, capperi dolci di Pantelleria e bottarga di tonno di Favignana rappresenta, come suggerito dal nome che portano, un estratto di pura sicilianità. Ed è il calice di Kheirè il miglior compagno delle busiate, poiché le note di mandorlo in fiore e i sentori di brezza marina che lo attraversano giocano abilmente con le materie prime per le quali questo piatto è tanto speciale. A questo punto, compare sulla tavola uno dei prodotti principe della più grande isola del Mediterraneo: il tonno, che Nino Chirco presenta nella versione a straccetti, impreziosito dalla dolcezza del Marsala, col quale si sposa trionfalmente il passito Grillodoro, esempio dell’eccellenza vitivinicola siciliana nel mondo. A chiudere la degustazione, un’altra delle ricette tipiche dello chef, la Torta Bucanieri preparata con mandorle siciliane, ricotta del Belice e cioccolato di Modica, che un fresco e frizzante calice di Palmarès completa e arricchisce.

Ristorante I Bucanieri, la ricetta:

Busiate Sicilia

Ingredienti:

  • olio extravergine d’oliva

  • sale

  • un pizzico d’aglio

  • 20g di pistacchio in polvere

  • 40g di grana di pistacchio tostata

  • 40g di bottarga di tonno

  • 100g di pomodorini Pachino tagliati a dadini

  • 20g di capperi

  • 200g di busiate

Una volta cotte le busiate, irrorare una padella con olio extravergine d’oliva, quindi aggiungere l’aglio, i pomodorini già tagliati, il pistacchio in polvere e i capperi. È importante limitarsi “riscaldare” questi ingredienti, non devono arrivare a soffriggere. Aggiungere allora un bel mestolo d’acqua calda, poi le busiate cotte e sale q.b., quindi saltare finché l’acqua non si asciuga amalgamando pasta e condimento in una succulenta crema. A quel punto impiattare, aggiungendo infine la grana di pistacchio, la bottarga di tonno grattugiata, un filo d’olio e, in cima, una foglia di basilico.

Tutte le foto